mandilo.com | .es | .it

Comprare un’attività : comprare un supermercato.Prima parte

INVESTIRE COMPRANDO ATTIVITÀ :COMPRARE UN SUPERMERCATO

La compravendita di immobili, attività ed esercizi commerciali, sembrano essere le soluzioni di investimento maggiormente preferite dai risparmiatori. Nell’ambito della compravendita di attività, in questo reportage andremo ad esaminare la compravendita di un supermercato per evidenziare gli aspetti pratici, fiscali e non, dell’acquisto di un’attività di questo tipo.

PERCHE’ COMPRARE UN SUPERMERCATO

L’idea di gestire un supermercato è stata sempre quella più suggerita da genitori, parenti, amici o conoscenti, ai figli in età da lavoro che desideravano inserirsi nel commercio. Le attività commerciali sono infinite, ma il supermercato, nell’immaginario collettivo, sembra offrire maggiori garanzie di stabilità lavorativa e di crescita professionale. I motivi di questa fiducia nei confronti di questo tipo di attività sono molteplici: anzitutto il supermercato è considerato un’attività fondamentale ed essenziale all’interno del tessuto economico, perché rappresenta il principale canale di distribuzione di merci e prodotti di consumo, come generi alimentari e prodotti per l’igiene e la pulizia della casa, a cui viene destinata la quota maggiore del budget familiare. Nell’immaginario collettivo, il supermercato viene anche visto come un’attività che non conosce crisi, perché nessuno può rinunciare a fare la spesa per mangiare e per pulire casa che sarà sempre una tappa obbligata per la sopravvivenza della famiglia stessa. Il supermercato, dunque, è un’attività che dura nel tempo, che può crescere espandendosi con affiliazioni a marchi consolidati e con l’apertura al suo interno di settori di vendita dedicati a diverse categorie merceologiche.

DEFINIZIONE DI SUPERMERCATO

Il supermercato è un tipo di attività che rientra in quelle tipiche della Grande Distribuzione Organizzata ( GDO). Si identifica come un punto vendita al dettaglio, dedicato alla vendita di beni di consumo, con superficie compresa tra 400 e 2500 metri quadri. Abbiamo preferito evidenziare la definizione ed il concetto di supermercato per valutare le caratteristiche dell’attività che si andrà ad acquistare. Gli annunci di negozi di generi alimentari in vendita sono alla portata di tutti, ma non sempre si tratta di supermercati, ma di esercizi di vicinato con superficie massima dedicata alla vendita di 250 metri quadri. Nulla vieta di acquistare anche un piccolo negozio, ma la tipologia di punto vendita e le evidenti differenze di superficie renderanno diverso anche il valore dell’attività ed il relativo prezzo di cessione. Il supermercato, proprio per la maggiore superficie dedicata alla vendita, avrà certamente un prezzo di cessione maggiore che lo fa rientrare all’interno di un obiettivo di investimento di importo considerevole.

COMPRARE UN SUPERMERCATO : COSA VALUTARE

Gli aspetti da valutare nell’acquisto di un supermercato sono diversi e possono essere classificati in tre grandi aree: superficie di vendita, capacità gestionali, fatturato, liquidità finanziaria, posizione geografica. Della superficie abbiamo già parlato nel precedente paragrafo, ma vogliamo puntualizzare che: l’individuazione di quella prevista per la definizione di supermercato, permetterà di escludere eventuali proposte di vendita con superficie minore, spacciate come tale, o a cui poter richiedere un congruo ribasso del prezzo di cessione. Le capacità gestionali sono quelle relative al precedente proprietario o gestore da cui dipende, molto spesso, la buona riuscita di un’attività. In un supermercato, nel corso degli anni, possono succedersi diversi proprietari e molti gestori. Sarebbe utile capire quante gestioni abbia avuto il supermercato nel corso della sua vita e se con le gestioni degli ultimi anni le vendite siano cresciute o diminuite. Se il punto vendita è stato vittima di una cattiva gestione con conseguente discesa del fatturato, non si deve a priori rinunciare all’investimento che potrebbe essere rilanciato dalla nuova gestione, ma si può, invece, pretendere un minore prezzo di cessione dovuto proprio al calo delle vendite che incideranno anche sul valore dell’avviamento. Il fatturato è un altro parametro da valutare in sede di investimento. Più elevato sarà il fatturato, maggiore sarà la possibilità di un maggiore potere contrattuale verso i fornitori per ottenere prezzi più bassi. Il supermercato è, infatti, un’attività che riesce a reggere le crisi economiche e la concorrenza proprio sul fronte dei prezzi dei prodotti: se questi si mantengono bassi ed accessibili, maggiori saranno le probabilità di acquisto della clientela, con il conseguente aumento del fatturato. Fatturato e sconti, in un supermercato, sono, infatti, legati da uno stretto rapporto di causa ed effetto, dato dalla regola: più si vende, cioè si fattura e più le merci in vendita si possono scontare. Comprare un supermercato con un basso livello di fatturato significa gettare le basi per un investimento poco redditizio, perché non si potranno gestire richieste di ribassi dei prezzi nei confronti dei fornitori. Segue nella prossima puntata…

Rosalba Mancuso

Fonti immagini:

www.shoppingnotizie.com

http://quirisparmio.net

Altri articoli :

Comments

Trackbacks/Pingbacks

  1. Questo articolo è stato segnalato su ZicZac.it….

    INVESTIRE COMPRANDO ATTIVITA ? : COMPRARE UN SUPERMERCATO. Le opportunità e come valutare l’acquisto di un supermercato. Buona lettura….

  2. diggita.it scrive:

    Comprare un’attività : comprare un supermercato. Prima parte….

    INVESTIRE COMPRANDO ATTIVITA ? : COMPRARE UN SUPERMERCATO. Le opportunità e come valutare l’acquisto di un supermercato. La compravendita di immobili, attività ed esercizi commerciali, sembrano essere le soluzioni di investimento maggiormente preferit…

Speak Your Mind